Home Speciali Recensioni Speciali Lucca Comics Giorno 2: Conferenza Dynit [Aggiornato]
Lucca Comics Giorno 2: Conferenza Dynit [Aggiornato] PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 18
ScarsoOttimo 
Scritto da Andrea "Ryo" Consonni   
Sabato 30 Ottobre 2010 21:01

Poche ma interessanti le novità Dynit per il 2011.

 

Ore 16.00 Auditorium San Girolamo.

Dopo aver scongiurato lo sciopero che si preannunciava stamattina, e slittato l'Inuyasha Day da oggi a domani alle 17.30, è il momento di conoscere le novità Dynit per il 2011.

A presentarle come sempre Carlo Cavazzoni. 

Dopo una breve introduzione sui film e gli OAV di Gundam in programma tra quest'anno e il prossimo (già annunciati da tempo), Carlo Cavazzoni ha iniziato a dialogare con il pubblico alla scoperta delle nuove serie.

Le prime domande su Gundam. Della serie Z è stato scelto di proporre il film perchè al momento non è possibile proporre la serie. 

Per Febbraio 2011 è previsto il primo box di Inuyasha Final Act, più avanti durante l'anno arriverà il secondo. 

Altri due annunci molto attesi sono quello di Soul Eater, in onda su Rai 4, e di Fullmetal Alchemist, che verrà riproposto integralmente, partendo dalla prima serie, per arrivare alla nuova Brotherhood. Dynit ha richiesto nuovi materiali, di qualità superiore, per offire un'edizione di alto livello. 

Sia Soul Eater che Fullmetal Alchemist verranno proposti in box da collezione. 

Le domande svariano: Per quanto riguarda Harui Suzumiya, se la serie andasse bene su Rai 4, potrebbe essere presa in considerazione la seconda parte. 

Per il formato Blu-Ray non ci sono novità. Al momento i prodotti disponibili restano i due film di Evangelion, Sword of The Stranger e Akira, in uscita a Novembre in una nuova versione completamente restaurata nel video e nell'audio.

Punto forte della serata è stato Sailormoon.

Dynit partecipa al progetto multiipiattaforma portato avanti da un gruppo di aziende per riportare in Italia la serie di Naoko Takeuchi. A Mediaset la trasmissione TV, a Giochi Preziosi il merchandising, a GP Publishing il manga, a Hobby& Work i DVD da edicola e a Dynit la versione Home Video.

Quest'ultima sarà proposta in duplice versione:
A dischi singoli, al prezzo di 10 € Cad. La prima serie conterà 12 DVD.

In box da quattro dischi ciascuno (3 per la prima serie) a 40 € a uscita.

Sia i DVD singoli che i Box conterranno degli adesivi catarifrangenti da collezione.

I box conterranno un libretto da 32 pagine con approfondimenti sulle scene con adattamento "errato" nell'edizione italiana.

Per il ritorno di Sailormoon, Toei ha reso disponibile una nuova Style Guide (l'insieme delle immagiini da utilizzare a scopo promozionale o per la realizzazione di cover e altro), quindi i DVD avranno tutti delle immagini di copertina completamente nuove.

Di Sailormoon verranno proposti anche i film.

Sia la serie che i film verrann proposti con il doppiaggio originale, reinserendo le serie tagliate in montaggio, che erano state conservate da Mediaset. I sottotitoli saranno fedeli all'originale giapponese e infatti allo scopo la serie è in fase di traduzione e adattamento dai copioni originali. 

 

La maggior parte della conferenza Dynit è stata monopolizzata da domande su Sailormoon, che i fan hanno ripetuto all'infinito nonostante le spiegazioni del sempre gentile Cavazzoni. 

In modo particolare mi riferisco alla vicenda riguardante il mancato ridoppiaggio della serie.
Cavazzoni ha spiegato, e ripetuto, che doppiare un episodio costa dai 3.000 ai 3.500 € e doppiare i 200 episodi della serie sarebbe un'esborso davvero notevole, soprattuto considerando che Dynit, insieme ai diritti ha già pagato anche il doppiaggio storico. A questo punto i fan hanno portato (e riportato!) l'esempio di Inuyasha, altra serie dall'elevato numero di episodi.

Cavazzoni ha dovuto quindi spiegare che Inuyasha se non fosse stato doppiato da Dynit non avrebbe avuto un doppiaggio, mentre di Sailormoon un doppiaggio esiste già. Stesso discorso per i film, dei quali non sarà riproposto un nuovo doppiaggio per mantenere la continuità della serie.

Vorrei a questo punto esprimere un parere personale.
Va bene essere fan, va bene amare una serie. Ma continuare a ostinarsi in questo modo (addirittura uno spettatore ha ribadito che molte persone in caso di mancanza delle sigle italiane sono disposte a non acquistare i DVD) è veramente infantile e inutile. Amare una serie vuol dire intanto esserne felici della pubblicazione (soprattutto nel caso di Sailormoon, attesa da anni) e del fatto che l'editore che se ne incaricherà abbia dimostrato di tenere particolarmente in considerazione il prodotto, come ha fatto Dynit.

Non posso credere che dopo tanti anni, ci sia ancora gente che sia disposta a fare queste scenate (perchè di questo si tratta), senza considerare che dall'altra parte c'è gente che si danna per proporre il migliore prodotto possibile, spesso tra mille difficoltà tecniche e "tattiche".

E' ora di farla finita e di iniziare ad apprezzare che una serie sia disponibile sul nostro mercato e sostenerla acquistando il DVD originale, invece di scaricarla da Internet. Se poi la serie ha difetti tecnici o di altro genere potremo criticare chi l'ha fatta, ma quelli sollevati oggi non sono problemi che dovrebbero pregiudicare o meno l'acquisto di un prodotto.

 

Piccola aggiunta:
Stamattina allo stand Dynit, Carlo Cavazzoni mi ha confermato che nel 2011 verrà terminato Honey Bitter, con gli ultimi numeri usciti in Giappone.

 

Commenti  

 
+1 #13 Administrator 2010-11-05 07:37
Mi ripeto. Secondo me un'edizione in DVD è ben fatta quando l'audio e il video sono di buona qualità e ne consentono la fruizione senza problemi. Una volta che questi comparti sono a posto, passo a valutare il resto. Se mancano extra importanti che magari in altre edizioni ci sono, mi viene lecitamente da domandarmi perchè. Se c'è un ridoppiaggio o invece non c'è mi viene da pensare perchè. Se mancano le sigle, mi viene da pensare perchè, magari scrivendo all'editore e chiedendone i motivi (che, come esperienza mi insegna, spesso sono dovuti a imposizioni dall'editore giapponese).
Ma se l'edizione è presentata in versione integrale, con l'ausilio sottotitoli corretti, con tanto di libretto che spiega le inesattezze del primo adattamento (non credere che a me piacciano storie come "le cugine gemelle" della quinta serie, anzi...), e se la sigla italiana c'è (perchè Dynit non ha ancora detto se ci sarà o no, deve sempre parlare coi discografici), seppur come extra o montata davanti alla traccia in italiano piuttosto che a quella giapponese, per me è un edizione da comprare, soprattutto dopo che è stato spiegato i motivi per cui il ridoppiaggio non può essere fatto. Arrivare a dire che l'edizione DVD non è valida perchè la sigla italiana c'è ma non è montata nel posto e nel modo che vorremmo mi sembra davvero un'esagerazione e una forzatura per poter dire "ecco io volevo la serie così e voi non me l'avete data...".
E' ora di farla finita di lamentarsi sempre e comunque. Scommetto che se fosse stata ridoppiata, la gente si sarebbe lamentata comunque. Il mercato italiano non è di nicchia, ma di stra-stra-stra nicchia. Se ci arrampichiamo sugli specchi pur di non comprare l'edizione italiana di un anime (che tra l'altro amiamo!), prima o poi finiremo con il non avere più edizioni italiane degli anime. E' questo quello che volete? Io no.

Per Isidro: In conferenza Carlo Cavazzoni ha detto che si rammarica tantissimo di non essere ancora riuscito a sbloccare lo 0080, ma che continuerà a provarci perchè anche lui ama molto quella serie.
Citazione
 
 
+1 #12 isidro 2010-11-04 23:36
IMHO Dynit solo per quello che ha fatto
X Gundam merita eterna riconoscenza (unico neo la mancanza di 0080)
Citazione
 
 
-1 #11 Giorgio80 2010-11-04 15:59
...Idem con Il Grande sogno di Maya. Mi dispiace ma per me certe serie sono tutto disegni, musica, doppiaggio, sigla. Ognuno ha il suo modo di vedere e amare una serie, quindi ti invito a rispettare maggiormente i sentimenti degli altri anime fan, evitando di giudicare a tuo piacimento se uno è degno o no di esserlo.
Citazione
 
 
-1 #10 Giorgio80 2010-11-04 15:58
No, ecco non tollero che uno sconosciuto venga a dirmi che non amo abbastanza una serie perchè non comprerei un dvd dove manca un elemento per me fondamentale. A parte il fatto che di SailorMoon possiedo una collezione nutrita con pezzi come il Volume Infinito e, soprattutto, a parte il fatto che ho visto la serie ad ogni sua replica, più una mia personale, come fai a dirmi che non amo SailorMoon solo perchè non voglio un'edizione dvd per me priva di un elemento importante come le sigle? Adoro Conan il ragazzo del futuro e quando ho visto l'edizione Dynit col ridoppiaggio e la stupenda sigla italiana malamente montata ex novo, mi sono rifiutato di comprarla (per fortuna avevo già quella Yamato)...
Citazione
 
 
+3 #9 Administrator 2010-11-02 07:04
Allora chiariamo subito una cosa. Per me un'edizione di scarsa qualità di un DVD non è una dove manca una sigla, ma una con problemi nei comparti audio/video, che me impediscono la fruizione. Se poi mancano dei contenuti extra, me ne rammaricherò sicuramente, ma non per questo non la compro, perchè a me quello che interessa è godermi la serie, perchè a me piace quella e non i contenuti extra.
Se ti ricordi bene, Carlo Cavazzoni ti ha risposto che la sigla la devono ancora trattare con i discografici. Hai mai pensato che i discografici potrebbero dire a Dynit "noi non ve la vendiamo"? E tu per questo eviteresti di collezionare una delle tue serie preferite? Pensaci bene, forse non la ami davvero tanto come credi...
Citazione
 
 
-3 #8 Giorgio80 2010-11-02 04:58
Citazione Administrator:
Detto questo, se le sigle italiane non ci fossero, o fossero solo negli extra, il DVD me lo comprerei comunque e continuerei ad ascoltarmi la sigla sul CD, che già posseggo.


Ma sì, giustifichiamo sempre tutto e continuiamo a dare il benestare ad edizioni di scarsa qualità. Personalmente una serie come Sailor Moon, così come posono essere Terry e Maggie, Lady Oscar, Conan, ecc... sono: storia, musiche, SIGLE e voci con le quali le ho conosciute e amate. Se mancano questi fattori non sono soddisfatto come cliente e non compro il prodotto. Sarò libero di scegliere, no? A leggere quello che dici pare che dobbiamo comprare per forza quello che esce, che ci piaccia o no. Comunque ho già chiaro che abbiamo modi diversi di seguire gli anime e quindi ti lascio felice e contento di qualsiasi cosa uscirà. Grazie ancora per l'infantile, ciao.
Citazione
 
 
+2 #7 Basara 2010-11-01 15:08
L'unico modo che abbiamo per pretendere edizioni fatte bene è boicottare, giustamente, le edizioni fatte con "male", ma quelle fatte bene le dobbiamo comprare, se no tra qualche anno non avremo neanche di che lamentarci.
Citazione
 
 
+2 #6 Basara 2010-11-01 15:07
Personalmente credo che la colpa della "scarsa" edizione sia solamente di noi utenti, in generale. Da notare che quest'anno non ci son stati grandi annunci come nelle passate edizioni e se malgrado gli sforzi di Dynit di portare anime recenti come Michiko & Hatchin, Freedom, Vampire Bound, i risultati non sono stati dei più rosei, la colpa è solo del pubblico che al solito fa la cosa che sa fare meglio: lamentarsi a prescindere. Al tempo del fallimento di Shin Vision eravamo tutti pronti a puntare il dito contro Francesco Di Sanzo per il suo scarso operato, ma se Dynit sta navigando in cattive acque e non azzarda nuovi acquisti, la cosa dovrebbe quantomeno farci riflettere. Secondo il mio personale punto di vista, piuttosto semplice a dire il vero, se questa edizione di SM è fatta male vuol dire che gli anime che sono stati fatti bene non sono stati apprezzati. Inoltre, suppongo che chi ami SM lo deva al doppiaggio storico; quindi perché lamentarsi?

-continua-
Citazione
 
 
+2 #5 Administrator 2010-11-01 08:40
Caro Giorgio80. Come hanno detto ieri i Kappa Boys in conferenza, con tanto di merendine alla mano, siamo tutti girellari in fondo al cuore. E ovviamente mi incluso anche io. Personalmente se uscissero le serie degli anni '70-80 che ho amato e con cui sono cresciuto, legandovi dei bellissimi ricordi, sarei innanzitutto contento di potermele finalmente vedere a casa tutte le volte che mi pare. Ovviamente sarei ancora più contento se ci fosse il doppiaggio storico e se ci fossero, magari almeno negli extra, le sigle italiane. Detto questo, se le sigle italiane non ci fossero, o fossero solo negli extra, il DVD me lo comprerei comunque e continuerei ad ascoltarmi la sigla sul CD, che già posseggo. Il mio amore infatti va verso la serie animata non verso la sigla o altri particolari dell'edizione. Da quando dirigo Animangaplus (sono quasi 10 anni) ho sempre voluto costruire un canale di comunicazione tra le case e il pubblico. Dialogo spesso con le case e conosco bene i problemi a cui vanno incontro nella lavorazione di un manga o di un DVD e la maggiorparte delle volte, quando c'è qualche mancanza, non è per volontà dell'editore italiano, ma per problemi di diritti o altre scelte fatte in Giappone. Quindi non mi sembra il caso di dire "se non mi metti la sigla non te lo compro" perchè così facendo non fai alro che danneggiare la casa di produzione proprio alla stregua di quelli che i DVD se li scaricano da Internet. Se cominciassimo a comprare più DVD prodotti dalle case italiane, queste ultime avrebbero più possibilità di muoversi sul mercato e di proporci prodotti di qualità e con edizioni complete da ogni punto di vista.
Non avevo comunque intenzione di offendere nessuno, ma ho semplicemente espresso il mio parere, come persona che da sette anni si passa quattro giorni a Lucca in qualità di appassionato, senza beccare un quattrino di rimborso spese, e vede tutte le volte continue lamentele su tutto. E' ora di iniziare a pensare che dall'altra parte c'è gente che lavora e si fa un mazzo così per cercare di darci quello che vogliamo e come lo vogliamo.

Grazie
Andrea "Ryo"
Citazione
 
 
-4 #4 Giorgio80 2010-11-01 06:20
Sono lo spettatore che ha sollevato la questione delle sigle italiane e vorre farti notare, caro Andrea, che sei veramente maleducato nel dare dell'infantile a chi come me richiede di trovare certe sigle, con le quali è cresciuto e ha legato tanti ricordi, assieme alle serie che ama.
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FacebookTwitter
Copyright © 2017 animangaplus.it. Tutti i diritti riservati.
Mandaci una mail a: info@animangaplus.it.

Animangaplus.itutilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information