Home News Ultime Sale Porco Rosso: Le spiegazioni di Lucky Red
Sale Porco Rosso: Le spiegazioni di Lucky Red PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Andrea "Ryo" Consonni   
Mercoledì 10 Novembre 2010 12:48

Lucky Red, attraverso la pagina Facebook Studio Ghibili Italia, spiega la limitata distribuzione nei cinema italiani di Porco Rosso.

 

 

In seguito alla pubblicazione sulla pagina Facebook Studio Ghibli Italia dell'elenco delle sale in cui sarà proiettato l'atteso film di Hayaho Miyazaki Porco Rosso, si è levato un coro di commenti negativi, soprattutto per il limitato numero di sale (anche alcune sale, come il Vis Pathè di Firenze, che di solito programmano tutti i film di animazione giapponese che passano al cinema, non hanno in programmazione Porco Rosso) e l'assenza di alcune regioni nella lista.

Ecco la spiegazione fornita da Lucky Red:

Cari tutti, intanto grazie (davvero, e senza retorica) per tutti i vostri commenti.

Sono per noi preziosissimi: da una parte ci danno un po' di forza nei confronti di chi in questo tipo di cinema crede poco, dall'altra la possibilità di raccontarvi alcune cose rispetto alla distribuzione.

Senza volerla fare troppo lunga, oggi il mercato cinematografico in generale non se la passa benissimo. E' sempre più difficile riuscire ad imporre prodotti che non siano destinati, commercialmente parlando, alla grande massa. Questo non riguarda soltanto i film dello Studio Ghibli, ma i film d'autore in generale.

Le ragioni sono fondamentalmente due: da una parte viviamo in un Paese che applica davvero poco una politica di valorizzazione della cultura, dall'altra i budget di cui questi film possono godere non sono nemmeno minimamente paragonabili a quelli delle grandi produzioni. Se a questo aggiungiamo che Porco Rosso è un film di quasi vent'anni fa, potete capire quante difficoltà si possono avere quando si cerca di diffonderlo nei cinema.

In termini molto semplici, e quindi invetabilmente riduttivi, la distribuzione funziona così: il distributore offre agli esercenti (i proprietari dei cinema) il proprio film. E lo fa attraverso una campagna pubblicitaria e di informazione che segue sia canali interni, sia canali esterni (ovvero la pubblicità). Gli esercenti, però, scelgono inevitabilmente i film che garantiscono un incasso maggiore,  e questo a maggior ragione in provincia, dove la risposta di pubblico sui film d'autore è sempre, sempre, meno forte. Vi facciamo un esempio che è oggi su tutti i giornali e che nulla a che vedere con Ghibli: Noi credevamo, il film di Mario Martone (in concorso a Venezia, pubblicità ovunque, stampa eccellente, attori conosciuti) uscirà venerdì in 30 cinema italiani. Tornando a Porco Rosso, i cinema sono 48 e purtroppo, è vero, Sardegna, Puglia e Calabria sono al momento assenti. Purtroppo a oggi nessun esercente di queste regioni si è reso disponibile alla programmazione.

Stiamo facendo del nostro meglio per cercare di cambiare la situazione nei giorni e nelle settimane a venire (non tutti i film escono in tutte le città in prima battuta).

Vi terremo informati su tutto, per cui non esitate a chiedere! Il confronto sulle cose è sempre fonte di miglioramento.

 

Condivido il parere di Lucky Red e in più ipotizzo un altro motivo della così scarsa distribuzione. Molti cinema hanno diverse sale in meno a disposizione per via del fatto che ci sono film che vengono programmati sia in 2D che 3D (in questi giorni sono presenti sugli schermi ben tre film d'animazione in 3D: Cattivissimo Me, Il Regno di Ga'Hole e Winx 3D), quindi inevitabilmente alcuni film non potranno essere programmati.


Speriamo che nelle prossime settimane la situazione cambi.

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FacebookTwitter
Copyright © 2017 animangaplus.it. Tutti i diritti riservati.
Mandaci una mail a: info@animangaplus.it.

Animangaplus.itutilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information