Home News Ultime Dragon Ball Z - Battle of Gods: Intervista con Fabrizio Mazzotta!
Dragon Ball Z - Battle of Gods: Intervista con Fabrizio Mazzotta! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Andrea "Ryo" Consonni   
Martedì 21 Gennaio 2014 17:26

Il sito ufficiale Dragonballzalcinema pubblica un'intervista a Fabrizio Mazzotta, direttore del doppiaggio del film

 

Quattro chiacchiere con Fabrizio Mazzotta


Chiacchierare con Fabrizio Mazzotta è un piacere: gentile e disponibile, ha risposto a tutte, ma proprio a tutte le nostre domande sulla sua esperienza come direttore del doppiaggio del film Dragon Ball Z – La battaglia degli dei.

dragonball z fabrizio mazzotta

In attesa di vedere il film l’1 e 2 febbraio, scopriamone il dietro le quinte: dalla scelta delle voci alle risate in cabina di doppiaggio, per finire con una piccola anticipazione sull’evento cinematografico più atteso dai fan di Goku & co.

 

Hai rassicurato i fan assicurando che al cinema sentiremo “Kamehameha!”: qual è stato il criterio guida nell’adattamento e nella stesura dei dialoghi?

Il criterio è stato quello che di sempre, ovvero cercare di essere fedeli alla lingua originale , senza inventare frasi o operare censure. L’adattamento per il doppiaggio va fatto per rendere fruibile a tutti una storia e i dialoghi dei personaggi, ma senza snaturare l’opera, ovviamente.

 

Quindi, nel caso di “Dragonball Z – La battaglia degli Dei” , non ho fatto altro che mantenere in modo corretto i nomi originali Giapponesi e il nome della famosa “arma” di Goku che si chiama, appunto, Kamehameha. Proprio come feci nel doppiaggio dei film che uscirono in videocassetta, agli albori del boom dell’animazione Giapponese!

 

Partiamo dalla scelta delle voci: com’è andata? È stato difficile selezionare i doppiatori?

Alcuni doppiatori non sono altro che le conferme del cast del 1996, ma gli anni sono passati e purtroppo alcuni doppiatori non ci sono più e altri, invece, sono cresciuti e non sarebbero stati credibili come bambini. Perciò ho dovuto fare, per forza di cose, delle sostituzioni. Anche in base agli impegni degli attori e alle esigenze di tempo per la lavorazione. Però non è stato difficile. Anzi:scegliere le voci per un nuovo prodotto è sempre la parte più divertente di questo lavoro!

 

In questo caso ho voluto comporre un cast di doppiatori da kolossal cinematografico! Sentiremo la voce di Johnny Depp ( riccardo Rossi che doppia Lord Bills), quella di Tom Cruise ( Roberto Chevalier doppia Whis), di George Clooney ( Francesco Pannofino è la voce di Mister Satan) , di Russell Crowe ( Luca Ward doppierà il drago Shenron) e tante altre belle voci che impreziosiscono il film.

son goku dragon ball

Andrea Ward avrà l’onore e l’onere di essere la voce di Goku, che in tantissimi associano al compianto Paolo Torrisi. Come avete preparato il personaggio?

L’impareggiabile Paolo Torrisi è stato per anni la voce di Goku, negli episodi che successivamente andarono in onda in televisione. Grazie al suo timbro di voce e alla sua bravura è rimasto nel cuore di molti, e a ragione. Non fu una scelta casuale perché Goku, in originale, ha una voce leggera e infantile , tant’è che a doppiarlo è addirittura una donna!

 

In questo caso, per i canoni Italiani, è folle e improponibile rispettare quanto fatto in Giappone e far doppiare Goku da una donna sarebbe risultato straniante, se non addirittura ridicolo! Però abbiamo rispettato la filosofia del personaggio con il suo lato ingenuo e testardo, quindi Andrea Ward ha alleggerito la sua voce per renderla più infantile ma senza cancellare la personalità eroica. Sarà una vera sorpresa!

 

Nel film presti la voce a Olong, una tua vecchia conoscenza. È stato bello ritrovarlo?

Olong è un personaggio divertente! Io, poi, al doppiaggio ho a che fare spesso con i maiali. A iniziare da Jiro che cavalcava un maiale in “Daltanious” o al porcellino nero P-chan nella serie di “Ranma ½ “ dove mi divertivo come un matto a grugnire e sgrufolare!

 

Com’è stata l’esperienza del doppiaggio? Vi siete divertiti?

Il mio timore è che a volte quando si tratta di doppiare dei cartoni animati alcuni doppiatori prendano il lavoro un po’ sottogamba e lo sottovalutino. In questo caso invece sono stati tutti molto collaborativi e non si sono lesinati in intonazioni, interpretazioni e … urla!

 

D’altra parte il cast di doppiatori è composto da illustri professionisti. Sono rimasto molto contento, anzi: entusiasta! Il clima è sempre stato piacevole perché mi piace lavorare con calma, con garbo e senza stress; sono convinto che si ottengano prestazioni migliori!

Nella tua lunga carriera hai dato la voce a tanti protagonisti nell’immaginario collettivo. A quali sei più affezionato?

Sicuramente a Eros, uno dei protagonisti della serie “C’era una volta Pollon”. Mi divertiva urlare, piangere e brontolare: era un personaggio con parecchie sfaccettature! Ma sono affezionato anche al Puffo Tontolone , anche perché da piccolo leggevo le avventure a fumetti dei Puffi! E poi c’è Krusty il clown della celebre serie de“ i Simpson”. È uno dei pochi personaggi il cui doppiatore non è mai cambiato. Lo doppio da venticinque anni! Non è poco!

 

Per finire, qualche anticipazione per i fan. Cosa dobbiamo aspettarci dal film?

Dal film dobbiamo aspettarci tutto quello che Akira Toriyama, il creatore di Dragonball, ci ha fatto amare e col quale ci ha fatto divertire. Personaggi caratterizzati, epiche battaglie, divertimento e suspense! Questa volta Goku cercherà di trasformarsi in un Super Sayan God e nello scontro finale avrà serie difficoltà!

 

In Giappone il film ha riscosso _ neanche a dirlo! _ un enorme successo e tantissimi appassionati hanno invaso i cinema che lo proiettavano. Mi aspetto lo stesso riscontro anche qui in Italia!

 

Dragonball Z Fabrizio mazzotta

 
FacebookTwitter
Copyright © 2017 animangaplus.it. Tutti i diritti riservati.
Mandaci una mail a: info@animangaplus.it.

Animangaplus.itutilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information