Home News Ultime Coconino presenta: Fratelli, di Alessandro Tota
Coconino presenta: Fratelli, di Alessandro Tota PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Andrea "Ryo" Consonni   
Lunedì 19 Settembre 2011 07:06

Altro fumetto d'autore per Coconino Press

CRONACHE DA BARI FINE ANNI '90:

NEL GRAPHIC NOVEL “FRATELLI” UNA GENERAZIONE SMARRITA

 SULLE ORME DI PAZIENZA E TONDELLI

 

Due fratelli, un gruppo di amici adolescenti a Bari. Il racconto di giornate picaresche passate a far niente, tra i bar, i piccoli furti, il fumo e l'iniziazione all'eroina. Cronaca tragicomica, poetica, col sorriso amaro sulle labbra: il ritratto di una generazione smarrita, figlia del vuoto degli anni '80.

L'autore Alessandro Tota sarà in mostra e presenterà il graphic novel "Fratelli" in anteprima al Treviso Comic Book Festival

(Venerdì 23 settembre, ore 18, libreria Marton Ubik, Corso del Popolo 40, Treviso. La mostra prosegue fino al 9 ottobre) 

 

Fratelli Alessandro Tota Coconino

 

 

NOVITA' TITOLO: Fratelli

Autore: Alessandro Tota

Editore: Coconino Press - Fandango

Collana: Coconino Cult

Numero pagine: 160, bianco e nero

Prezzo: 16 euro

Uscita: Settembre 2011

ISBN: 9788876180385

 

Bari, sul finire degli anni Novanta. Due fratelli trentenni, Cosimo e Nerone, hanno sperperato l’eredità del padre. Si ritrovano a vagare per la città cercando di vendere l’unico oggetto di valore rimasto alla famiglia: un quadro del pittore pop Mario Schifano. La loro vicenda si intreccia con quella di due adolescenti, Claudio e Nicola, e della loro iniziazione all’eroina in un sottobosco metropolitano popolato di tossici, spacciatori, alcolisti, punkabestia…

Con due lunghi racconti, divisi da un intermezzo, Alessandro Tota costruisce un graphic novel che diventa un toccante romanzo di formazione e di perdizione. Al centro della storia i rapporti familiari e l’amicizia, l’incapacità di crescere, le relazioni tra i giovani della generazione nata all’inizio del vuoto degli anni Ottanta. È la cronaca di giornate passate a far niente, tra piccoli furti, apatia, incontri grotteschi e brevi esplosioni di vitalità. Solo Claudio, uno dei protagonisti della storia, con la sua grande passione per la letteratura sembra coltivare una scintilla di speranza e la possibilità di una via di fuga.

Senza moralismi, giudizi o facili spiegazioni psicologiche Tota racconta in modo quasi documentaristico. Sullo sfondo il paesaggio urbano di Bari, il degrado delle periferie e le droghe, molto diffuse anche tra i giovanissimi: è lo stesso teatro di recenti romanzi di successo come Riportando tutto a casa di Nicola Lagioia e Devozione di Antonella Lattanzi. Dal racconto a fumetti emerge il ritratto di una generazione disorientata e bruciata, di una rabbia giovane che non trova sfoghi negli anni post ’77: quelli del vuoto di valori, dell’individualismo esasperato, del culto del successo e della ricchezza facile.

Dopo la favola metropolitana del precedente graphic novel Yeti, Tota cambia decisamente atmosfere e torna a un segno essenziale e underground. Ma continua a raccontare la durezza del presente, disegnando le radici di una generazione smarrita e senza identità. Sempre in bilico tra ironia e tragedia, sulle orme di un maestro del fumetto come Andrea Pazienza.

 

Lieve, commovente: un autore che racconta di solitudini e diversità con un calore umano raro di questi tempi” _ Repubblica XL

 

I giovani narrati da Tota sono crudeli, non patinati. I suoi racconti sono al tempo stesso una metafora e un resoconto puntuale della schizofrenia del mondo contemporaneo, privo di una linea d’orizzonte”. _ Internazionale


L'AUTORE

Alessandro Tota è nato a Bari nel 1982. Diplomato in pittura all’Accademia di Belle Arti di Bologna, vive e lavora a Parigi. È tra i fondatori della rivista “Canicola” (Prix Bd Alternative, Festival del fumetto di Angouleme 2007). Ha pubblicato su numerose riviste, tra le quali Hamelin, Lo Straniero, Orang, Black, Internazionale, Repubblica XL. Per Coconino Press sono usciti il lungo racconto “Fratelli” nel volume “Gli intrusi” e il graphic novel “Yeti”, pubblicato anche in Francia. Suoi lavori sono stati esposti in mostre a Bologna, Napoli, Milano, Helsinki, Parigi, Amburgo. Con la fotografa Caterina Sansone sta preparando Palacinche, memoria per immagini tra fotografia e fumetto, che uscirà nel 2012 per Fandango Libri. Il suo blog è www.pupazzetti.splinder.com.

 

COCONINO PRESS

Nata nel 2000 da un progetto di Igort e Carlo Barbieri, Coconino Press è la casa editrice che ha fatto conoscere in Italia i capolavori internazionali del romanzo a fumetti. Fra graphic novel e comics d’autore, la Coconino presenta le firme più importanti del fumetto, un linguaggio narrativo diffuso in tutto il mondo. Igort, Lorenzo Mattotti, David B, Gipi, José Munoz, Jiro Taniguchi, Daniel Clowes, Davide Toffolo: il catalogo della Coconino conta oltre 250 titoli ed è in costante espansione, per raccontare da vicino l’evoluzione dell’arte del fumetto.

 

FANDANGO LIBRI

La Fandango Libri nasce nel 1999 nell’ambito della casa di produzione e distribuzione cinematografica Fandango di Domenico Procacci. Nel 2005 diventano soci della casa editrice gli scrittori Alessandro Baricco, Carlo Lucarelli, Edoardo Nesi, Sandro Veronesi e la sceneggiatrice Laura Paolucci. Nel corso degli anni la Fandango ha pubblicato autori come David Foster Wallace e Anna Politkovskaja, John Cheever e Alessandro Baricco. Oltre ad occuparsi di narrativa e di reportage, Fandango Libri negli ultimi anni ha cominciato ad occuparsi di fumetti, con la riproposizione integrale dell’opera di Andrea Pazienza e la pubblicazione di alcuni capolavori di Will Eisner, maestro indiscusso del graphic novel. Il direttore editoriale è Mario Desiati.

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FacebookTwitter
Copyright © 2017 animangaplus.it. Tutti i diritti riservati.
Mandaci una mail a: info@animangaplus.it.

Animangaplus.itutilizza i cookie per offrirti un migliore esperienza di navigazione. Continuando a navigare, accetti di utilizzare i cookie To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information